home page
  
chi siamo catalogo service editoriale contatti
architettura
arte
beni culturali e ambientali
filosofia
narrativa
poesia
saggistica
scienze sociali
giuridica
storia locale
homo sapiens
 




  Cliccare su

Inserire nell'email i propri nome, cognome, codice fiscale, recapito postale, numero di copie richieste e inviare l'email

I titoli richiesti verranno recapitati al committente in contrassegno, al prezzo di copertina + spese di spedizione postale
 
    ::: GIURIDICA  
 
ingrandisci

cm 17 x 24
320 pagine
Euro 24,00
ISBN 978-88-95291-08-6

ordina
 
A cura di LUIGI CITARELLA e CLAUDIO ZANGHì
Introduzione di YANGHEE LEE


Il diritto d'ascolto del minore

L'opera

"Il Comitato sui Diritti del Fanciullo ha recentemente adottato il suo General Comment n. 12, sul diritto d'ascolto del minore. Questo articolo rappresenta una delle norme più difficili per quanto concerne la sua applicazione, pertanto il Comitato ne fornisce un'interpretazione ed una serie di linee guida per la sua attuazione. Dobbiamo riflettere sui successi e sui cambiamenti avvenuti negli ultimi venti anni. Basandoci su una riflessione critica, possiamo costruire un programma sulle modalità attraverso cui i bambini siano posti al centro ed al vertice di ogni decisione che li riguarda".

Tratto dall'introduzione di Yanghee Lee Presidente del Comitato delle Nazioni Unite sui Diritti del Fanciullo

Autori e saggi

  • Maria Rita Saulle
    L'elaborazione della Convenzione sui diritti dei bambini e degli adolescenti: excursus storico, campo d'azione, scopo e oggetto
  • Daniela Lamberti da Silva
    L'applicazione effettiva della Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza negli ordinamenti interni: il problema delle riserve
  • Luigi Citarella
    L'articolo 1 della CRC: la definizione di fanciullo
  • Cristiana Carletti
    L'Italia e la protezione dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza: profili normativi, politiche e programmi, cooperazione internazionale
  • Mariangela Attanasio e Anna Pitrone
    L'articolo 12 e l'interpretazione del diritto d'ascolto nel quadro dell'attività del Comitato delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia
  • Paolo Grasso ed Emanuele Crescenti
    Il diritto d'ascolto nei procedimenti amministrativi e giudiziari
  • Francesco Paolo Occhiogrosso
    Il diritto all'informazione come condizione per l'esercizio del diritto d'ascolto
  • Laura Baldassarre
    La partecipazione dei bambini e dei ragazzi
  • Mariangela Attanasio e Anna Pitrone
    Il diritto alla partecipazione: l'inclusione sociale dei bambini e degli adolescenti
  • Ines Biemmi e Arianna Saulini
    Il ruolo delle organizzazioni non governative nella promozione del diritto all'informazione e nella tutela del diritto dei minori di esprimere le loro opinioni

L'Istituto Nazionale per i Diritti dei Minori - INDiMi

L'INDiMi è un istituto indipendente che opera nel campo della tutela dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Esso rappresenta, a livello nazionale, una componente importante per la valutazione e la discussione di tutte le problematiche relative a tale materia, al fine di contribuire al pieno rispetto dei diritti dei minori con riferimento alla normativa nazionale ed internazionale, in particolare alla Convenzione delle Nazioni Uunite sui diritti del fanciullo. Per il conseguimento di questi fini, l'INDiMi promuove diverse iniziative e programmi di attività. L'Istituto collabora con altre associazioni, organismi e centri di ricerca per promuovere e rafforzare la tutela dei diritti dei minori.
INDiMi - Via Flaminia, 141 - 00196, Roma - email: indimi@livecom.it

 
 
 
 
ingrandisci

cm 17 x 24
336 pagine
Euro 28,00
ISBN 978-88-95291-07-9

ordina
 
A cura di MARIO CARTA
Prefazione di BENEDETTO CONFORTI


Immigrazione, frontiere esterne e diritti umani
Profili internazionali, europei ed interni


L'opera

I flussi migratori muovono ogni anno milioni di persone dagli Stati in via di sviluppo verso gli Stati industrializzati, ponendo in evidenza molte delle tensioni e contraddizioni che caratterizzano la gestione e i principi alla base delle politiche di immigrazione degli Stati di destinazione. Una delle principali è costituita dai due differenti profili tra i quali sembrano oscillare i diversi governi nazionali: uno vede nell'immigrazione un'opportunità economica (manodopera) e demografica (incremento dei tassi di natalità); l'altro tende ad associare al fenomeno immigratorio conseguenze deteriori, quali la clandestinità, lo sfruttamento e più in generale questioni di ordine pubblico, che inducono a interventi di contenimento e contrasto. I saggi contenuti nel volume affrontano entrambi gli aspetti con l'obiettivo di approfondire l'esame delle risposte fornite dalla legislazione e dalla giurisprudenza nazionale, europea ed internazionale, avendo cura di distinguere le problematiche sollevate dall'immigrazione legale da una parte e da quella illegale, dall'altra, ma anche di sottolinearne le possibili relazioni, tra cui spicca l'esigenza di garantire la tutela dei diritti fondamentali. Le finalità cui tendono i singoli contributi qui pubblicati sono quelle di fornire gli strumenti giuridici adeguati ad orientarsi tra i diversi livelli e piani normativi che "governano" la materia, non sempre facilmente distinguibili anche in forza della vorticosa produzione normativa e giurisprudenziale che caratterizza il settore.

Autori e saggi

  • Bruno Nascimbene
    Le migrazioni tra sovranità dello Stato e tutela dei diritti della persona
  • Claudio Zanghì
    Circolazione delle persone e migrazioni nel Mediterraneo
  • Giuseppe Cataldi
    L'immigrazione tra universalità dei diritti umani e particolarità culturali
  • Giuseppe Palmisano
    Strumenti internazionali per la lotta al traffico dei migranti
  • Vincenzo Delicato
    Il contrasto al traffico di migranti negli accordi bilaterali conclusi dall'Italia
  • Luigi Sico
    Misure di contrasto all'immigrazione clandestina via mare
  • Mario Carta
    Immigrazione e tutela dei diritti fondamentali nello spazio di libertà, sicurezza e giustizia della UE
  • Roberta Calvano
    Tra diritto penale europeo e garanzie costituzionali: l'art. 35 del Trattato UE e la tutela dei diritti fondamentali
  • Tommaso Edoardo Frosini
    Gli stranieri tra diritto di voto e cittadinanza
  • Micaela Malena
    Allontanamento dello straniero e libertà fondamentali: profili costituzionali

 
 
 
 
ingrandisci

cm 17 x 24
298 pagine
Euro 28,00
ISBN 978-88-95291-02-4

ordina
 
MARIO CARTA

L'individuo e l'esaurimento dei ricorsi interni nel diritto internazionale ed europeo


L'opera

L'esame dell'agire della regola del previo esaurimento dei ricorsi interni (la regola) nel diritto internazionale generale ha costituito per decenni un tema classico in merito al quale si sono confrontati e divisi, a volte con una certa vivacità, dottrina, giurisprudenza. Nel corso degli anni, tuttavia, il campo di applicazione tradizionale della regola è stato condizionato dalla profonda evoluzione che il diritto internazionale in generale ha conosciuto dovuta in larga parte alla progressiva esigenza di assicurare un'effettiva protezione internazionale dell'individuo, anche nei confronti del proprio Stato di appartenenza: concreta espressione ne sono il moltiplicarsi degli strumenti di tutela dei diritti dell'uomo sia a livello universale che regionale. Il piano dell'indagine oggetto del volume di Mario Carta tende a verificare se il mutato ambito di operatività della regola dal contesto caratterizzato dai principi di sovranità statuale e di dominio riservato a quello della tutela dei diritti dell'individuo non abbia prodotto una modifica della sua funzione, dei suoi caratteri e del suo contenuto oltre che nei contesti di natura convenzionale anche in quanto principio ed istituto ben consolidato del diritto consuetudinario.

L'autore

Mario Carta è avvocato e professore aggregato di Diritto dell'Unione europea presso l'Università di Roma Tel.Ma.

 
 
 
 


  Teseo Editore
via A. Vespucci, 41 - 00153 Roma
telefono e fax 06.57.44.679
cell. 335.5467264
teseo@teseoeditore.it

PRIVACY POLICY




© 1999 - 2013, Teseo Editore - Roma